- 30 Maggio 2021 - ISCRIVITI ORA-

BIKERANDO TEAM

L’ASD che organizza e gestisce l’evento è la Bike Rando, nata proprio con questo obiettivo. Le persone che le hanno dato vita hanno un’esperienza consolidata nel tempo proprio nell’organizzazione di randonnée di successo e svolgono incarichi di rilievo all’interno dell’ARI (Audax Randonneur Italia). Fanno parte della compagine sociale anche le due associazioni, la Bulletta Bike Km0 e la ASD Bikemotion, che per conto dell’ARI stanno sviluppando il progetto Riciclovie, individuando e mappando la rete italiana delle strade secondarie ad alta vocazione cicloturistica per definire le regole di utilizzo delle stesse strade da parte sia dei fruitori che dei proprietari e delle istituzioni. All’organizzazione della 999 Miglia danno il loro prezioso contributo anche numerose ASD del Sud che presidiano i punti di controllo e tratti del percorso che sono stati individuati in collaborazione.

Bike Rando (an ASD) was founded to manage the tour by a team of specialists with a long track record of arranging successful cycling tours and who work within the ARI (Audax Randonneur Italia). Bulletta Bike KM0 and Bikemotion (another ASD) are collaborating with Bike Rando on Riciclovie, a project aimed at mapping Italy’s secondary streets for bicycle tourists and at establishing with bikers, owners and institutions a set of guidelines for their usage. Many other southern Italian ASD are involved in overseeing the tour’s stages and checkpoints.

Valter Ballarini

“E tornare a viaggiare, e di notte con i fari illuminare chiaramente la strada per saper dove andare, con coraggio gentilmente, dolcemente viaggiare”. (mogol)

Luca Bonechi

“Randonneurs: chi si ferma è perduto, chi si perde si fermi”. (bonechi)

Fabio Bardelli

“Mentre pedaliamo, il tempo ostile sarà fuggito: cogli il giorno e preparati per il domani”. (orazio/ bardelli)

Luigi Borri

“Ho speso una vita intera a ricercare cose inutili. Tutto il restante tempo l’ho perso”. (borri)

L’ITALIA DEL GRAND TOUR

Il viaggio in Italia ha radici lontanissime. Sin dal Medioevo, le strade d’Italia sono state battute da pellegrini, mercanti, artisti, predicatori, studiosi e avventurieri. Il viaggio a Roma fu per molto tempo una tappa fondamentale nella vita di molti nuovi viaggiatori, divenendo occasione mondana e, nel corso del XV secolo, viaggio laico ed erudito. Questa idea del viaggio come unico e solo fine, in nome della curiosità e della conoscenza da un lato e del piacere e dell’evasione dall’altro, cominciò a diffondersi in Europa sul finire del XVI secolo e si incarnò nella moda del ‘viaggio in Italia’. Alla fine del secolo successivo Roma divenne la tappa privilegiata di un ‘giro’ che i giovani rampolli dell’aristocrazia europea, gli artisti, gli uomini di cultura, cominciarono ad intraprendere con regolarità. A questo giro fu assegnato il nome di “Grand Tour”. Il termine tour chiarisce come questo viaggio si caratterizzi in un ‘giro’ - particolarmente lungo e ampio e senza soluzione di continuità, con partenza e arrivo nello stesso luogo - che ha come traguardo prediletto e irrinunciabile l’Italia. Non più l’Italia degli itinerari medievali, ma l’Italia delle cento città la cui ricca trama diventa la meta di un nuovo pellegrinaggio. L’Italia del Grand Tour (IGT) è un Gran Brevetto ARI che riprende la tradizione del Grand Tour e lo ripropone in versione moderna come esperienza cicloturistica. È costituito da cinque randonnée over 1200 km e 1000 km che si svolgono nei 4 anni, completando le quali si può affermare di aver girato l’Italia intera. Coloro che otterranno l’omologazione nei cinque brevetti saranno premiati con il massimo diploma ed onorificenza denominato “Gran Randonneur d’Italia”. I brevetti possono essere ottenuti nel tempo e non necessariamente in sequenza. L’avventura per conseguire il Gran Brevetto può iniziare da qualsiasi brevetto dei 5. Dopo la 999 Km e la 1001 Miglia nel 2021, il viaggio prosegue con l’Alpi 4000 e Sicilia no Stop del 2022, e proseguirà con la  6+6 Isole Sardegna nel 2023.  Il ciclo che avrà di nuovo inizio nel 2020.

Le premiazioni del ciclo 2016-2019 si terranno il 29 maggio presso la Reggia di Caserta.

 

THE ITALY OF THE GRAND TOUR

"Traveling in Italy has distant roots. Ever since the Middle Ages, pilgrims, merchants, artists, priests, students and adventurers have beaten a path through Italy.A trip to Rome was for ages a right of passage for the new traveler, a society experience and, in the course of the fifteenth century, a trip with a cultural rather than religious scope. The idea of a trip as an end in itself, a trip in the service of curiosity on the one hand and pleasure as well as escape on the other, took hold in Europe around the end of the sixteenth century in the form of the “Italian tour.” By the end of the following century, Rome had become the most important stop on a voyage that young scions of the European nobility, along with artists and other culture denizens, regularly undertook. This voyage was christened “the Grand Tour.” The word ‘tour’ crystallizes the long and rambling nature of a trip that begins and ends in the same place and of which Italy is the obvious and adored destination— no longer the Italy of the Medieval itinerary but the Italy of a hundred cities, the histories and life of which became the pilgrims’ new objective. The Italy of the Grand Tour (IGT) is a “Gran Brevetto ARI” that follows on the tradition of the Grand Tour via an updated, bicycle tourism version. Five outing of 1200 km and 1000 km are offered every five years, after which one can truly claim to have toured Italy in its entirety. Anyone finishing all five tours receives an honorary diploma of “Gran Randonneur d’Italia.” The tours can be completed in any order and there is no time limit for the completion of all five. Recent and upcoming cycling trips include the 999 Km and 1001 Miles that took place in 2021, the Alpine 4000 in and Sicilia no Stop in 2022 and the 6+6 Islands (Sardinia) in 2023, after which the cycle starts again in 2024.

The awards for the 2016-2019 cycle will be held on May 29, 2021 at the Royal Palace of Caserta

 

LA 999 MIGLIA. RANDONNÉE DI ROMA E DEL SUD

La 999 Km parte da Castel di Sasso (Caserta) e raggiunge presto la Reggia di Caserta con una escursione prevista all’interno del magnifico parco. La scelta dell’itinerario ha tenuto conto dei luoghi che caratterizzano l’immaginario collettivo come la Reggia di Caserta, Napoli ed il Vesuvio. E’ una pedalata nella storia e nella natura: il sito Reale di Carditello, i parchi archeologici di Pompei e Paestum, la costiera amalfitana con Sorrento, Positano, Salerno,  le Dolomiti Lucane e Tricarico, i Sassi di Matera, il barocco di Martina Franca, i trulli di Alberobello, Ostuni,  Altamura, Gravina e il parco delle Murge, Melfi, Benevento e tante altre splendide località. Il percorso misura 1060 km e presenta un dislivello complessivo di 13.348 metri. 

RANDONNÉE OF ROME AND
SOUTHERN ITALY

The 999 Km tour leaves from Castel di Sasso (Caserta) soon reaches the Royal Palace of Caserta with a planned tour inside its magnificent park. The choice of itinerary takes info account places that characterize the popular imagination such as the Reggia of Caserta, Napoli and the volcano Vesuvio. It is a ride throught history and nature: the royal site of Carditello, the archeological parks of Pompei and Paestum, the Amalfi coast with Sorrento e Positano, Salerno, the Dolomiti Lucane and Tricarico, the rocks of Matera, the baroque architecture of Martina Franca and the Trulli costructions in Alberobello, Ostuni, Altamura, Gravina and Murge park, Melfi, Benevento and many other splendid locations. The tour is 1060 km long and covers a 13.348 meter elevation gain. 

 

LA PARTENZA DA ROMA

La partenza di una manifestazione ciclistica dal centro storico di una grande città è cosa rara, ma Roma è la «Città Eterna», la capitale del mondo, «Caput Mundi» e può fare eccezione: «Abi nuntia Romanis, caelestes ita velle ut mea Roma caput orbis terrarum sit» (Tito Livio). Dallo Sporting Club La Mirage, Centro Servizi della 999 posto lungo la ciclabile del Tevere in zona Tor di Quinto, i ciclisti verranno accompagnati dagli amici dell’ “Urbe Bike Club” e di “Pedalando nella Storia” attraverso il centro storico della città fino al Circo Massimo da dove prenderà il via la randonnée. Una partenza di grande fascino dalla più grande area per spettacoli mai costruita dall’uomo, un tempo luogo dedicato alle corse dei cavalli ed oggi la casa dei “cavalli di ferro”. Lungo i 1600 chilometri si pedali con attenzione ma non si dimentichi di curiosare, riposarsi e mangiare bene, forti della celebre frase del trasteverino Alberto Sordi: «macarò, m’hai provocato e io te distruggo….» Buon viaggio!

THE DEPARTURE FROM ROME

Cycling events do not usually begin in the historic center of a big city, but Rome is the Eternal City, the capital of the world, “Caput Mundi”, making it a rare exception. From the La Mirage Sporting Club, the 999 Service Center along the Tiber Bicycle Trail in the Tor di Quinto zone, friends from the “Urbe Bike Club” and of the “Pedalando nella Storia” will accompany cyclists through the city. They will cross the historic center to the Circus Maximus where the course begins. The Circus Maximus is one of the world’s largest man-made arenas, a place once dedicated to horse races and now the home of the “iron horses”. Over the next 1600 kilometers, you will challenge yourself as you carefully navigate the next 17 stages, but do not forget to look around, rest, and eat well. Have a good trip!

INFO (Download)
FAQ Download PDF (500k)
Regolamento
Rules
Download PDF ITA (400k)
Download PDF ENG (400k)
Tracce (17 tappe)
Tracks (17 routes)
Download ZIP (450k)
Traccia intera
Complete track
Download ZIP (400k)
Road Book Download PDF (28.5M)
Descrizione tappe
Stages description
Download PDF (1.6M)
Mappe città
City maps
Download PDF (40M)
Tappe quadro generale
Stages synthesis
Download XLS (20k)
Logistica Roma
Rome logistics
Download PDF (600k)
Merchandising Download PDF (3.5M)
Punti CONAD
CONAD locations
Download PDF (5.6M)
Mappa Roma
Rome map
Download JPG (1.8M)
Mappa Italia
Italy map
Download JPG (800k)
Partenti
Starters
Download PDF (550k)
Partenti 150h
Starters 150h
Download PDF (510k)
Partenti 168h
Starters 168h
Download PDF (350k)

CONTACTS

SEGRETERIA OPERATIVA - ORGANIZZERS

Fabio Bardelli - t. 348 2817681

Luca Bonechi - t. 331 6177725

Valter Ballarini - t. 393 8194100

 

ASSISTENZA TECNICA ON THE ROAD - TECHNICAL ASSISTANCE ON THE TOUR (on demand)

Lorenzo Ballarini - t. 327 2634002

 

CENTRO SERVIZI - SERVICE CENTER

La Mirage Sporting Club - Roma - t. 06 3330987

 

PRENOTAZIONI ALBERGHIERE ROMA - RESERVATIONS IN ROME

Dreavel - t. 0744 1980233

Giulia De Santis - t. 388 3206074 - giulia@dreavel.com

ORGANIZZAZIONE / ORGANIZATION

HOMOLOGATION

Download FINISHERS 150h
Download FINISHERS 168h

Si precisa che sono i dati raccolti dall'organizzazione in attesa di omologazione.